10 Aprile 2022

I Metodi di preparazione dei Fiori di Bach

Silvana Oddone

2,1 min

75 Views

Il Tuo Contenuto Va Qui

Fiori di Bach

La raccolta e la preparazione della tintura madre

Vi sono precise istruzioni sulla procedura di preparazione dei fiori di Bach, dettate proprio dal medico Edward Bach molto tempo fa e tramandate e seguite rigorosamente sino ad oggi. La stessa azienda in collaborazione con il Bach Center che produce le essenze originali si attiene scrupolosamente ad esse per la raccolta e la formulazione dei suoi rimedi floreali.

Vedremo dunque come viene preparata la tintura madre e l’estrazione delle essenze dalle 38 piante e fiori individuati dal medico inglese.

Prima di tutto, i fiori vanno raccolti nelle prime ore del mattino in giornate di tempo sereno, con un cielo sgombro di nubi, avendo cura di selezionare esclusivamente corolle giunte a piena maturità. I fiori vanno raccolti da piante diverse e in luoghi dove sono presenti in abbondanza. Per ogni Fiore segue poi la preparazione della tintura madre attraverso i metodi della diluizione dalla quale deriva la bottiglia stock dell’essenza singola.

Secondo la tradizione la diluizione deve avvenire attraverso due metodi distinti; il metodo della Solarizzazione o il metodo della Bollitura, in base al tipo di fiore.

1 – Metodo della Solarizzazione

Prevede la recisione del fiore o dell’infiorescenza facendolo cadere direttamente in un’ampolla di vetro piena di acqua di sorgente, lasciando il contenitore sul posto a riposare per alcune ore sotto i raggi del sole. Questa procedura viene fatta con grande accuratezza, evitando il contatto diretto del fiore, ad esempio, attendendo la giornata ideale, quando il fiore è nella sua massima fioritura, il cielo terso e privo di nuvole affinché il processo d’azione dei raggi del sole possa svilupparsi al meglio.

2 – Metodo della Bollitura

Prevede invece, dopo la recisione, la cottura per circa mezz’ora dell’infiorescenza della pianta, arbusto o cespuglio. Si utilizza un pentolame rivestito e smaltato, precedentemente sterilizzato, il tutto sempre con procedure molto attente e curate. Dopo aver lasciato raffreddare il preparato viene poi filtrato più volte.

Quest’acqua contenente l’essenza dei fiori, ottenuta dai due metodi, viene successivamente travasata in una bottiglia contenente, per metà alcool per la conservazione. Si ottiene così la tintura madre base per la preparazione delle confezioni finali. Quest’ultime si conseguono a loro volta dall’allungamento della tintura madre con altro brandy in soluzione 1:240.
Vengono confezionati solitamente in flaconcini da 10 o 20 ml con contagocce che sono chiamati “stock bottle”. Che sono i classici rimedi venduti nei negozi, acquistabili in qualsiasi Erboristeria, Parafarmacia, Farmacia o su internet.

Shared this Post

Chi Realizzò i Fiori di Bac? Edward Bach
Quando utilizzare i Fiori di Bach

Consulenza BFRP

Sono Practitioner e svolgo consulenze per la scelta dei rimedi. Insegno e guido le persone nella scelta corretta dei Fiori di Bach necessari a correggere gli stati emozionali per ritrovare l’armonia nella vita quotidiana.

prenota una consulenza

Ti potrebbe interessare