10 Aprile 2022

Come assumere i Fiori di Bach

Silvana Oddone

6,6 min

549 Views

Il Tuo Contenuto Va Qui

Consigli, Fai da Te, Fiori di Bach

Donna assume fiori di Bach

Modalità d’Assunzione

Si possono assumere i fiori di Bach in due modi:

  • Nel caso in cui lo stato d’animo sia transitorio o passeggero o in situazioni di emergenza si possono assumere al bisogno: mettendo in un bicchiere d’acqua due gocce del rimedio prescelto (o dei rimedi), sorseggiando minimo 4 volte al giorno o con frequenza maggiore, anche ogni 10 minuti se il caso lo richiede, fino a miglioramento.
    Se si usa il Rescue Remedy anziché due sono 4 le gocce da diluire nell’acqua in quanto è un rimedio composto da 5 fiori.
  • Nel caso invece la problematica sia presente già da un po’ di tempo o persista da anni allora è meglio assumere i rimedi diluiti in una boccetta con contagocce da 30ml che durerà 2/3 settimane circa, più comoda ed economica. Potrete farvela preparare direttamente dalla vostra Farmacia di fiducia oppure prepararla voi.

Come preparare una miscela

Prepararsi una miscela è molto facile, ecco ciò che vi serve:

  • Una Boccetta da 30 ml in vetro scuro con tappo con pipetta (reperibile in Farmacia)
  • Un cucchiaino di brandy per la conservazione o aceto di mele se preferite
  • I singoli rimedi Fiori di Bach (si acquistano in F.cia, Paraf.cia o Erboristeria)
  • Acqua minerale (non gassata)

PROCEDIMENTO:

  1. Versare nella boccetta di vetro da 30 ml il brandy
  2. Aggiungere l’acqua quanto basta
  3. Aggiungere 2 gocce per ciascun rimedio consigliato (se c’è il Rescue, solo per lui, 4 gocce)
  4. Chiudere e muovere un poco per mischiare il contenuto

E’ preferibile non superare i 7 fiori per miscela, il Rescue Remedy conta come un fiore quando viene aggiunto al mix.

Questa miscela può essere conservata fuori dal frigo. Se preferite potete preparare la miscela senza brandy, in tal caso dovrete conservarla in frigo. Se invece vi trovate in luoghi caldi e non potete conservarlo al fresco, potete aumentare il dosaggio del brandy per preservarne il contenuto.

La boccetta da 30 ml vi sarà sufficiente per le prime 2-3 settimane. Se utilizzate solo una parte del contenuto, il resto deve essere eliminato, non va conservato oltre le 3 settimane dalla data di preparazione.

Per un’azione ottimale si consiglia di proseguire con l’assunzione dei rimedi fino a completo miglioramento, se necessario anche per mesi consecutivamente senza interruzioni.

Troppi fiori? quanti metterne in una miscela?

Per quanto riguarda la quantità dei fiori che si possono mettere in un mix, non esiste una regola fissa, sempre secondo il vostro momento; quindi, potranno essere 2 o 3 come 6 o 7. Il Dottor Bach in un paio di casi arrivò a darne anche 8/9 fiori per alcuni suoi pazienti.

Vi ricordo che i rimedi non hanno controindicazioni e se assumete un rimedio che non vi serve sarà come bere dell’acqua. Ma, nel caso in cui fossero troppi, tutti assieme, la situazione non vi permetterebbe di essere così attenti ai cambiamenti per ciascuno di loro su di voi. Ecco perché una miscela con un massimo di 7 fiori solitamente è l’ideale.

Se sentite di aver bisogno di un numero superiore di rimedi, come 12,15 o 20, allora scegliete fra questi solo quelli più urgenti, necessari a riequilibrare le emozioni del vostro presente, tralasciando le emozioni provate la settimana prima o anni fa. Una volta riequilibrate queste, allora potrete proseguire con le problematiche che erano in secondo piano.

Se sentite di non riuscire da soli potete contattare un consulente BFRP registrato al Bach Centre a voi più vicino

Per la vostra consultazione: elenco dei BFRP (BFRP Bach Foundation Registered Practitioner) con i contatti per tutta l’Italia

Impacchi e lozioni

È possibile svariati utilizzi dei rimedi, per esempio quando si hanno dolori o infiammazioni o qualsiasi disturbo locale, in aggiunta al trattamento suggerito dal proprio medico, è possibile prepararsi anche un impacco con i fiori di Bach:

  • si versa in una scodella piena d’acqua alcune gocce del rimedio o dei rimedi
  • si prende un telo e si immerge nella scodella
  • si applica il telo sulla zona interessata ricoprendola bene
  • di tanto in tanto si può immergere nuovamente la tela nella scodella

Bagni e Frizioni

Si possono fare anche dei bagni:

  • aggiungere 6/10 gocce all’acqua per una vasca da bagno di medie dimensioni

oppure delle frizioni

  • diluire qualche goccia su una spugna imbevuta di acqua
  • frizionare sulla zona interessata

Creme e Ungenti

È inoltre possibile aggiungere i rimedi alle proprie creme, ad esempio ci può preparare da soli anche la crema di soccorso, per ogni emergenza, ecco come farla:

  • crema base neutra
  • aggiungere alcune gocce per ogni fiore del rimedio d’emergenza Rock Rose, Clematis, Star of Bethlehem, Impatiens, Chery Plum e aggiungere anche Crab Apple
  • mescolare bene
  • applicare secondo necessità

Questa crema potrete utilizzarla per tutti i problemi di pelle.

Se preferite e ritenete opportuno utilizzare altri rimedi potrete provare anche altre combinazioni di fiori secondo vostra scelta e necessità.

Si possono assumere i fiori di Bach in due modi:

 

Metodo del bicchiere

Per gli stati d’animo passeggeri o le situazioni d’emergenza

Donna assume fiori di Bach

 

Miscela nel bottiglino

Per le situazioni emotive di lunga durata, schemi consolidati o tratti della personalità

 

Procedimento

Metodo del bicchiere

Nel caso in cui lo stato d’animo sia transitorio o passeggero o in situazioni di emergenza si possono assumere al bisogno: mettendo in un bicchiere d’acqua due gocce del rimedio prescelto (o dei rimedi, fino ad un massimo di 6 o 7), sorseggiando minimo 4 volte al giorno o con frequenza maggiore, anche ogni 10 minuti se il caso lo richiede, proseguendo con l’assunzione fino al miglioramento.
Se si usa il Rimedio per l’Emergenza anziché due sono 4 le gocce da diluire nell’acqua in quanto è un rimedio composto da 5 fiori.

Miscela nel bottiglino da 30 ml

Nel caso invece la problematica sia presente già da un po’ di tempo o persista da anni allora è meglio assumere i rimedi diluiti in una boccetta con contagocce da 30ml che durerà 2/3 settimane circa, più comoda ed economica. Potrete farvela preparare direttamente dalla vostra Farmacia di fiducia oppure prepararla voi. Qui il link di collegamento per il Fai da Te.

Bottiglino da 30 mlDa questa miscela pronta dovrete assumere almeno 4 volte al giorno, facendo cadere 4 gocce nella vostra cavità orale direttamente dal vostro contagocce e ponendo attenzione a non toccare con la pipetta l’interno della bocca, per preservare il vostro mix.

Si consiglia a frequenza: al risveglio, a metà mattina, a metà pomeriggio e l’ultima prima di dormire.

Qualora ne sentiate la necessità potrete assumere le gocce anche più spesso, l’importante è che non siano inferiori alle 4 volte. Cercate di mantenere una certa regolarità e ritmo nelle vostre assunzioni, ma sappiate che non sono necessari degli orari fissi e precisi. Se vi dovesse capitare di dimenticarvi, assumete le gocce appena potete, anche se la frequenza sarà più ravvicinata.

Per un’azione ottimale si consiglia di proseguire con l’assunzione dei rimedi fino a completo miglioramento, se necessario anche per mesi consecutivamente senza interruzioni.

L’unica attenzione che vi segnaliamo da tenere in considerazione è nel caso in cui voi non possiate assumere alcool.

In questo caso è opportuno che voi consultiate il vostro medico di fiducia prima di assumerli.

Se avete letto le modalità di assunzione, comprenderete che alla fine la quantità di alcool presente è davvero minima. Se poi mettete le gocce in una bevanda calda, quella piccola traccia di alcool evaporerà.

Vi ricordo inoltre che esiste anche una linea di Rimedi presso il Bach Centre che sono totalmente senza alcool.

PER CHI NON PUÒ ASSUMERE ALCOOL

L’unica attenzione che vi segnaliamo da tenere in considerazione è nel caso in cui voi non possiate assumere alcool.

In questo caso è opportuno che voi consultiate il vostro medico di fiducia prima di assumerli.

Se avete letto le modalità di assunzione, comprenderete che alla fine la quantità di alcool presente è davvero minima. Se poi mettete le gocce in una bevanda calda, quella piccola traccia di alcool evaporerà.

Vi ricordo inoltre che esiste anche una linea di Rimedi presso il Bach Centre che sono totalmente senza alcool.

Shared this Post

A chi sono rivolti ed in quali occasioni
Malattie E Guarigione

Consulenza BFRP

Sono Practitioner e svolgo consulenze per la scelta dei rimedi. Insegno e guido le persone nella scelta corretta dei Fiori di Bach necessari a correggere gli stati emozionali per ritrovare l’armonia nella vita quotidiana.

prenota una consulenza

Ti potrebbe interessare